Expo 2015: crea 1,8 mld di indotto e 9mila unita' di lavoro nei trasporti
Expo 2015: crea 1,8 mld di indotto e 9mila unita' di lavoro nei trasporti
Il 90% imprese chiede rafforzamento in vista dell'esposizione universale

Milano, 11 feb. (Adnkronos) - La stima della produzione aggiuntiva e dell'occupazione per il settore dei trasporti, nel periodo 2012-2020, vede un indotto di 1,8 miliardi e 9mila unit di lavoro in Italia, di cui 1,2 miliardi di indotto e 6mila unit di lavoro in Lombardia. Questo quanto emerge da una ricerca sull’impatto economico diretto e legacy di Expo, promossa dalla Camera di Commercio di Milano e dalla Societ Expo 2015 e affidata a un team di analisti economici.

La richiesta di rafforzare i trasporti per Expo arriva dal 90% delle imprese milanesi e lombarde e il 63,5% chiede di potenziarli molto. Secondo i dati del servizio studi della Camera di commercio di Milano al terzo trimestre 2013, sono 157mila le imprese in Lombardia con 200mila addetti. Milano prima per numero di imprese (13.149), seguita da Brescia (2.865) e Bergamo (2.338).

Questi sono i dati presentati nel corso della Mobility Conference 2014, che si svolta oggi in Camera di commercio a Milano e ieri in Assolombarda. "I trasporti sono centrali per un’area come quella milanese e lombarda -commenta Claudio De Albertis, membro di giunta della Camera di commercio di Milano- su cui si concentra una parte significativa dell’internazionalizzazione e degli scambi di tutta Italia. Milano e la Lombardia rappresentano infatti l’hub degli investimenti stranieri. Secondo i dati dell’ufficio studi della Camera di commercio, l’investitore che sceglie Milano e la Lombardia come prima destinazione portato a consolidare la sua decisione estendendo i suoi investimenti successivi in tutto il Paese. Infatti il 56% di tutti gli investimenti attivati dal 2005 al 2011 in Italia deriva da multinazionali straniere che avevano gi in precedenza la sede generale in Lombardia". (segue)

(Red/Col/Adnkronos)