Iran: Avaye Parsian nella storia, prima band sulla tv di Stato dal 1979
Iran: Avaye Parsian nella storia, prima band sulla tv di Stato dal 1979

Teheran, 11 feb. - (Adnkronos/Aki) - Per la prima volta dalla rivoluzione islamica del 1979 la tv di Stato iraniana ha mostrato in diretta l'esibizione di un gruppo di musica tradizionale persiana, gli Avaye Parsian. I telespettatori hanno accolto con stupore la novita'. Con l'avvento degli ayatollah, infatti, e' stata vietata la musica che promuove "la cultura decadente occidentale" e che puo' distrarre da Dio e dalla religione. Molti musicisti rock negli ultimi anni sono addirittura finiti in carcere con l'accusa di diffondere immoralita' nella societa' iraniana.

La svolta e' avvenuta in questi giorni di festa nella Repubblica islamica, dove dall'1 febbraio si celebrano gli eventi che portarono alla caduta dello Shah. I musicisti dell'Avaye Parsian - si legge sul 'Wsj' - hanno detto di aver saputo che la loro esibizione era stata trasmessa in diretta solamente al termine della loro session. "Ci aspettavamo che, come accade di solito, mentre noi siamo in studio a suonare, la tv coprisse la nostra immagine con foto di paesaggi e disegni astratti", ha raccontato il fondatore del gruppo, il 25enne Saman Alipour, di professione suonatore di Tar, uno strumento a sei corde simile al liuto.

Il responsabile della tv di Stato che ha deciso di trasmettere le immagini dell'esibizione della band non ha voluto commentare, mentre i giornali ultraconservatori hanno espresso rabbia per quanto accaduto, sostenendo che si e' trattato di un "tradimento" dei valori della rivoluzione. "Abbiamo ricevuto feedback sia positivi che negativi - ha precisato Alipour, assicurando di non avere rivendicazioni politiche sullo stile delle Pussy Riot - ma abbiamo fiducia". Intanto si gode il successo. La band, infatti, ha ricevuto una lunga serie di inviti ad esibirsi. (segue)

(Spi/Opr/Adnkronos)