Libia: video mostra cattura terrorista al-Libi a Tripoli da forze Usa
Libia: video mostra cattura terrorista al-Libi a Tripoli da forze Usa

Washington, 11 feb. - (Adnkronos/Aki/Washington Post) - Un video girato da una telecamera a circuito chiuso mostra la drammatica sequenza dell'arresto di Nazih Abdul-Hamed al-Ruqai, presunto terrorista conosciuto come Anas al-Libi, catturato a Tripoli in un raid degli Stati Uniti lo scorso 5 ottobre. Si tratta di una testimonianza rara sulla tecnica usata dalle forze americane - in quel caso Cia, Fbi e unita' d'elite dell'Esercito, Delta Force - nel condurre questo genere di operazioni contro i militanti di al-Qaeda.

Il breve video, diffuso dal Washington Post, mostra al-Libi che rientra a casa, in un quartiere della capitale libica, dopo la preghiera dell'alba. Sono le 6.38 ed e' ancora buio. La sua auto nera viene affiancata da un van bianco, dal quale scendono rapidamente tre uomini armati, mentre un'altra auto sopraggiunge bloccando la sua fuga e una terza si vede piu' lontano, intenta a pattugliare la strada. I tre tirano fuori al-Libi dalla sua auto con violenza e lo spingono nel van, in una sequanza di azioni che dura solo pochi secondi.

Al-Libi, esperto di informatica, e' accusato di essere stato uno stretto collaboratore dell'ex leader di al-Qaeda, Osama bin Laden, e di aver avuto un ruolo deteminante negli attentati che nel 1998 colpirono le ambasciate americane in varie capitali dell'Africa orientale, provocando la morte di oltre 200 persone. Dopo la cattura, e' stato trasferito brevemente presso una base militare libica, per poi essere portato sulla nave militare statunitense San Antonio, che lo ha portato fino a New York. Nella prima udienza del processo a suo carico nella citta Usa, a ottobre 2013, si e' dichiarato innocente.

(Rzz/Col/Adnkronos)