Siria: Brahimi, pochi progressi in nuovi negoziati (2)
Siria: Brahimi, pochi progressi in nuovi negoziati (2)

Ginevra, 11 feb. (Adnkronos/Aki) - Riguardo l'incontro in programma per venerdi' con rappresentanti di Usa e Russia, Brahimi ha chiarito che si tratta di ''consultazioni'', di un incontro di ''routine'', senza rivelare i dettagli dell'agenda. L'inviato di Onu e Lega Araba ha quindi reso noto di aver suggerito alle due delegazioni siriane, prima dell'avvio di questo nuovo round di negoziati, di discutere in parallelo della richiesta del regime di porre fine alle violenze e di quella dell'opposizione di concentrarsi sul negoziato per la formazione di un governo di transizione. Per Brahimi sono ''entrambe questioni importanti''.

Intanto il vice ministro siriano degli Esteri, Faysal al-Miqdad, e' tornato a insistere sul fatto che porre fine al ''terrorismo'' in Siria deve essere la ''priorita' per qualsiasi siriano che voglia dare ai siriani la possibilita' di vivere in pace''. Da parte sua Louay al-Safi, portavoce della delegazione dell'opposizione, ha ribadito la richiesta di avviare i colloqui per la formazione di un governo transitorio ''perche' riteniamo sia questa la strada per affrontare altre questioni, compresa la violenza e il terrorismo''.

(Rak/Ct/Adnkronos)