Siria: Francia e Usa premeranno su Teheran e Mosca, si' ad aiuti umanitari
Siria: Francia e Usa premeranno su Teheran e Mosca, si' ad aiuti umanitari

Washington, 11 feb. - (Adnkronos) - Stati Uniti e Francia continueranno a premere su Teheran e Mosca perche' "non e' nell'interesse di nessuno far continuare a scorrere il sangue in Siria". Lo ha affermato il Presidente Obama, affiancato dal partner francese, il presidente Francois Hollande, nella conferenza stampa congiunta a margine della riunione tra i due Capi di Stato.

In Siria, ha sottolineato l'inquilino della Casa Bianca, "c'e' tuttora una situazione terribile, credo che nessuno possa disquisire su questo. La gente soffre". "Risolvere il conflitto in atto - ha ribadito ancora Obama - e' una delle nostre priorita' di sicurezza nazionale piu' alte" perche' l'ulteriore deterioramento della situazione sarebbe negativo per la sicurezza globale.

Passi avanti concreti? Secondo i due leader si possono fare soprattutto sul fronte dell'apertura dei corridoi per i convogli degli aiuti umanitari alle popolazioni: "siamo pienamente impegnati a fare avanzare la situazione", ha affermato Obama prontamente confortato dalle dichiarazioni dell' "amico" Hollande: "la questione umanitaria e' un'emergenza e ci vuole una risoluzione Onu per garantire l'accesso agli aiuti". "Non c'e' nessuna ragione per bloccare tale risoluzione" insiste ancora Hollande dopo aver ribadito che lo scopo di ginevra 2 "e' quello di assicurare una transizione politica in Siria".

(Sub/Ct/Adnkronos)