Camera: ufficio presidenza su 'disordini' in Aula, sanzioni in arrivo
Camera: ufficio presidenza su 'disordini' in Aula, sanzioni in arrivo

Roma, 11 feb. - (Adnkronos) - Disordini in Aula, ma anche nelle Commissioni e nella sala stampa di Montecitorio, teatro di un duro scontro tra Alessandro Di Battista, deputato M5S, e il capogruppo Pd Roberto Speranza. Oggi l'ufficio di presidenza di Montecitorio ha audito, dopo l'incontro della scorsa settimana, altri protagonisti dei 'tumulti', tra questi Loredana Lupo (M5S) e il questore Stefano Dambruoso (Sc), accusato di aver colpito in volto la deputata stellata.

In tutto, sul 'banco degli imputati', 43 grillini pi due outsider: oltre a Dambruoso nel mirino finito Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia, sotto accusa per aver sventolato il tricolore e agitato un cartello con su scritto 'corrotti' in Aula, mentre l'emiciclo dibatteva della conversione del decreto Imu-Bankitalia. Presto, forse gi in settimana, dovrebbero arrivare sanzioni per i 'ribelli'.

"Siamo fieri di quel che abbiamo fatto e lo rifaremmo - dice, dopo l'audizione, il grillino Alessio Villarosa - abbiamo difeso il nostro Paese, abbiamo tentato di difendere la nostra banca". Dello stesso avviso Rampelli. "Spero non ci siano sanzioni - dice - Mi assumo per intero la responsabilit della protesta, civile e non violenta, che rifarei allo stesso modo, perch il Parlamento un'istituzione della Repubblica dove si fanno battaglie politiche e non un collegio di educande".

(Red/Col/Adnkronos)