Napolitano: Bianconi (Fi), con lettera a 'Corsera' confessa suoi maneggi
Napolitano: Bianconi (Fi), con lettera a 'Corsera' confessa suoi maneggi

Roma, 11 feb. (Adnkronos) - "La lettera di Napolitano al 'Corriere' piu' che una sconfessione e' una confessione dei suoi maneggi. La miseranda autodifesa di Monti fa del professore un allievo scoperto a copiare i compiti. Il libro di Alan Friedman e' uno schiaffo in pieno volto alla scarsa professionalita' di certa informazione nostrana. Attendiamo che qualcuno porti in evidenza le implicazioni dell'inner circle dei Prodi, Monti,De Benedetti, Napolitano, e referenti sotto e soprastanti". E' quanto dichiara il deputato di Forza Italia, Maurizio Bianconi.

"Attendiamo che qualcuno evidenzi le telefonate istituzionalmente asimmetriche fra Merkel e Napolitano, le manovre azionate dalla finanza attraverso i fondi per innalzare artificiosamente lo spread. Attendiamo che qualcuno smentisca il libro di Zapatero nel quale e' detto in chiaro che Monti fu voluto dalla Merkel. Attendiamo qualche magistrato veramente coraggioso che metta finalmente le mani sul verminaio di banche, finanza, fondi, Europa strozzina, Trilateral Commission, Goldman and Sachs e le loro pedine in Italia. Temo pero' -conclude Bianconi- che quest'ultimo auspicio non avra' esito. Piu' facile e comodo massacrare Berlusconi".

(Red/Zn/Adnkronos)