Sicilia: capigruppo maggioranza, superato vecchio modello Province
Sicilia: capigruppo maggioranza, superato vecchio modello Province
"Ieri a Roma intesa importante, ora tocca all'Aula"

Palermo, 11 feb. - (Adnkronos) - "Un'intesa raggiunta grazie ad un confronto serio ed efficace, che ci ha portato a trovare una convergenza sul disegno di legge della riforma e servir a superare definitivamente il vecchio sistema delle Province". Cos i capigruppo della maggioranza che sostiene il Governo di Rosario Crocetta, Baldo Gucciardi (Pd), Lillo Firetto (Udc), Giuseppe Picciolo (Drs), Luca Sammartino (Articolo 4), Giovanni Di Giacinto (Megafono), commentano il lungo vertice, tenutosi ieri, fino a tarda sera, nella sede nazionale del Partito Democratico. Sul tappeto il disegno di legge che istituisce liberi consorzi di Comuni e citt metropolitane.

Il testo sul quale si lavorato quello esitato dalla commissione Affari istituzionali dell'Assemblea regionale siciliana, gi all'esame dell'Aula: partendo dai territori delle soppresse Province regionali, si introduce la possibilit per i Comuni di istituire, entro sei mesi dalla entrata in vigore della legge di riforma, nuovi liberi consorzi purch con un numero di abitanti non inferiore a 150.000 e con aree territoriali tra loro contigue. A garanzia di percorsi democratici che tengano conto della necessaria coesione territoriale anche attraverso scelte largamente condivise, stato previsto che la delibera di adesione del Consiglio comunale ad altro o nuovo consorzio venga adottata con maggioranza qualificata dei due terzi dei consiglieri comunali aventi diritto. (segue)

(Loc/Col/Adnkronos)