Appalti: banche e Pa contro infiltrazioni criminali in grandi opere pubbliche
Appalti: banche e Pa contro infiltrazioni criminali in grandi opere pubbliche
monitoraggio finanziario dei conti correnti di 138 aziende

Roma, 15 feb. (Adnkronos) - Prevenire e contrastare l’infiltrazione di capitali di origine illecita all’interno delle procedure di affidamento e realizzazione delle grandi opere di interesse nazionale, dando un contributo significativo alla lotta alla criminalit. questo l’obiettivo del progetto Monitoraggio finanziario, messo a punto dal Consorzio Cbi per il Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica (Dipe). E' quanto si legge in un comunicato dell'Abi e del Consorzio Cbi.

Grazie al progetto 'Monitoraggio Finanziario' messo a punto dal Cbi per il Dipe, sono gi monitorati i conti di 138 aziende che partecipano alla fase di sperimentazione. Si tratta di imprese appaltatrici e subappaltatrici coinvolte nella realizzazione di importanti interventi pubblici come: la linea C della metropolitana di Roma, la Variante di Cannitello, il Grande Progetto Pompei e, a breve, la metropolitana M4 di Milano. Complessivamente, dall’avvio del progetto sono oltre 6 mila i flussi di informazioni trasferiti al Dipe e circa 30 gli istituti finanziari coinvolti.

Alla luce dei significativi risultati raggiunti dal progetto di Monitoraggio finanziario, il ministero dell’Interno, in collaborazione col Consorzio Cbi e Formez PA, si aggiudicato un bando europeo per la prevenzione e la lotta alla criminalit. Presentando il progetto 'Creation of Automated Procedures Against Criminal Infiltration in public contracts' (CAPACI), infatti, ha ottenuto i finanziamenti per estendere il monitoraggio anche ad altre opere pubbliche italiane e supportare la diffusione di questa best practice presso gli altri paesi europei.

(Red/Ct/Adnkronos)