Pa: Csc, con taglio 1% inefficienze +0,9% pil pro-capite
Pa: Csc, con taglio 1% inefficienze +0,9% pil pro-capite
costi burocrazia e politica imbrigliano sviluppo

Roma, 15 feb. - (Adnkronos) - L’Italia sistematicamente in posizioni arretrate nelle classifiche internazionali sul contesto amministrativo in cui operano le imprese, ci riduce gli investimenti, non solo dall’estero, e la capacit del Paese di crescere. Una Pa pi efficiente ha rilevanti effetti positivi sulla crescita dell’Italia. Una riduzione dell’1% dell’inefficienza della Pa (misurata dalla difficolt a raggiungerne gli uffici) associata a: un incremento dello 0,9% del livello del Pil pro-capite. E' quanto rileva una nota del Centro Studi di Confindustria sui costi della burocrazia.

Inoltre una riduzione delle inefficienze porterebbe ad un aumento dello 0,2% della quota dei dipendenti in imprese a partecipazione estera sul totale dell’occupazione privata non-agricola.

Ecco perch, osserva il Csc, occorre sciogliere i nodi della burocrazia: troppe e complesse regole, tempi di risposta lunghi e incerti, costi insostenibili della macchina pubblica, anche della politica, imbrigliano lo sviluppo, soprattutto delle aziende pi dinamiche. Si pu risparmiare fino a 1 miliardo tagliando i costi della Camera; in Italia la spesa per ciascun deputato 9,8 volte il Pil pro-capite, contro 6,6 nel Regno Unito. (segue)

(Red/Ct/Adnkronos)