Porti: Agostini (Pd), nel Lazio infrastrutture litorale sfida futura
Porti: Agostini (Pd), nel Lazio infrastrutture litorale sfida futura

Roma, 15 feb. - (Adnkronos) - “Il sistema portuale del Lazio, sull’asse principale Civitavecchia-Fiumicino–Gaeta, ha una movimentazione di tutto rispetto nel panorama portuale nazionale e del bacino del mediterraneo. Ma la crisi si sta facendo sentire”. Lo ha detto il consigliere regionale del Partito Democratico del Lazio, Riccardo Agostini, intervenendo ad un dibattito sul litorale laziale all’interno della rassegna Big Blu, in corso alla Fiera di Roma.

“Il sistema portuale turistico un settore sul quale bisogner lavorare - ha proseguito Agostini - perch chiaro che ad uno sbarco deve seguire tutta una serie di infrastrutture, e di percorsi, in grado di convogliare il flusso verso la Capitale, ma anche verso altri luoghi della Regione. Migliorare i collegamenti, fisici ma anche immateriali, tra il litorale e il resto della Regione la condizione necessaria per mettere a regime e in circuito una serie di tasselli che insieme possono davvero far ripartire l’economia. Ulteriori sfide per il futuro sono la formazione del personale, per il quale la richiesta non in crisi, e la ricerca e lo sviluppo di tecnologie all'avanguardia, che permettano anche maggior rispetto dell'ambiente marino.

Infine, sul fronte turistico e crocieristico, occorre pensare ad un nuovo scalo della capitale, che si affianchi dal punto di vista navale a quello aeroportuale di Fiumicino. Accanto al porto turistico di Ostia, infatti, Fiumicino e il suo nuovo porto possono essere lo scalo crocieristico di Roma, potendo basarsi, ampliandole, sulle infrastrutture di collegamento gi esistenti. Su Civitavecchia e Gaeta - ha concluso il consigliere Pd - si tratta di implementare il traffico merci e la loro vocazione di scalo per le 'autostrade del mare', ovvero punti di collegamento fondamentali tra il Lazio, le isole e il Mediterraneo".

(Red/Zn/Adnkronos)