Sochi 2014: ambientalisti annullano protesta dopo offerta dialogo autorita' (2)
Sochi 2014: ambientalisti annullano protesta dopo offerta dialogo autorita' (2)

(Adnkronos) - Durante gli anni della costruzione degli impianti olimpici, gli ambientalisti hanno subito enormi pressioni mentre cercavano di far sentire la loro voce. Nel 2010 il geologo Sergei Volkov stato costretto a lasciare il Paese, nel timore di essere arrestato dopo avere criticato il modo in cui si stavano progettando gli impianti per le Olimpiadi. Lo scorso anno un altro scienziato, Suren Gazaryan, fuggito dalla Russia, per evitare l'arresto dopo aver accusato il governatore regionale di mettere a repentaglio una foresta protetta.

Nei giorni scorsi un terzo scienziato, il geologo Evgeny Vitishko, stato condannato a tre anni di lavori forzati, con l'accusa di aver violato i termini della sua libert condizionale tentando di diffondere un rapporto sull'impatto ambientale dei Giochi Olimpici. Vitishko era stato infatti precedentemente condannato con la condizionale per aver abbattuto, insieme a Gazaryan, una barriera che celava la foresta danneggiata.

Vitishko fa parte di Environmental Watch che nei giorni scorsi ha pubblicato un rapporto di 84 pagine intitolato "Sochi 2014: 10 anni senza rispettare la legge", in cui si denuncia il mancato studio geologico delle montagne, la costruzione di una pipeline che ha distrutto 2mila alberi rari, la distruzione di paludi costiere habitat di uccelli migratori e di una rara razza di tartarughe. La zona delle palude stata interamente asfaltata per costruire gli stadi olimpici.

(Red/Zn/Adnkronos)