Bari: dopo inseguimento e caduta sparo' a poliziotti, fermato
Bari: dopo inseguimento e caduta sparo' a poliziotti, fermato

Bari, 20 feb. (Adnkronos) - E' stato individuato e sottoposto a fermo di delitto dalla Squadra Mobile e dal Reparto Prevenzione crimine della Questura di Bari l'uomo che lo scorso 2 febbraio, al termine di un lungo inseguimento da parte degli agenti di una Volante, cadde dalla motocicletta ed esplose in direzione dei poliziotti due colpi di pistola che fortunatamente non andarono a segno. Si tratta di Cosimo Damiano Fraddosio, 36 anni, con precedenti di polizia, che deve rispondere di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, detenzione e porto di arma comune da sparo e guida senza patente. Il provvedimento e' stato emesso dalla Procura della Repubblica del capoluogo pugliese. La sparatoria avvenne quando l'uomo era arrivato nel quartiere San Paolo. La volante gli aveva ordinato in via Bruno Buozzi, al quartiere Stanic, di fermarsi ma lui alla guida di una Honda Hornet, senza casco, aveva accelerato l'andatura per sottrarsi al controllo. Dopo la rovinosa caduta, Fraddosio si alzo' ed estrasse una pistola dalla cintola dei pantaloni esplodendo due colpi all'indirizzo degli agenti che risposero con l'arma di ordinanza. Quindi fuggi' a piedi per le strade del quartiere, facendo perdere le proprie tracce.

Il fermato annovera numerosi precedenti penali in materia di reati contro il patrimonio, contro la persona, in materia di armi e di stupefacenti. Gli agenti gli hanno notificato anche un'ordinanza di custodia cautelare emessa a dicembre dello scorso anno, dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica, per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. Fraddosio e' stato rintracciato dalla Squadra Mobile in un abitazione del quartiere San Girolamo, dove si era rifugiato insieme alla compagna, Era in possesso di una pistola giocattolo modificata calibro 6.35 completa di munizioni. La donna e' stata indagata in stato di libert per resistenza a pubblico ufficiale.

(Pas/Col/Adnkronos)