Basilicata: progetto Citta' della pace presentato all'Onu a Ban Ki-Moon
Basilicata: progetto Citta' della pace presentato all'Onu a Ban Ki-Moon

Potenza, 20 feb. (Adnkronos) - Il Premio Nobel per la Pace Betty Williams che sta sviluppando in Basilicata il progetto Citta' della Pace, di cui e' presidente dell'omonima Fondazione, e' stata ricevuta ieri a New York, presso il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, dal Segretario Generale Ban Ki-Moon. Lo rende noto la Regione Basilicata.

Il colloquio, durato piu' di mezz'ora, si e' incentrato sulla presentazione ufficiale del progetto di realizzare alloggi per ospitare bambini e famiglie in fuga da Paesi in guerra. La Regione ha fatto sapere che Ban Ki-Moon e' stato ''molto colpito dalla storia della Citta' della Pace'' giudicata ''un caso esemplare di trasformazione virtuosa di un piccolo territorio prima destinato ad ospitare scorie nucleari ed ora sede di una iniziativa di pace e di accoglienza''. La Citta' della Pace, infatti, nasce a Scanzano Jonico, scelta nel 2003 come sede del deposito unico di scorie nucleari, decisione rimangiata dopo la rivolta popolare. Il centro nascente e' stato visitato anche dal Dalai Lama. Betty Williams, durante il suo intervento ha ringraziato il popolo della Basilicata per aver creduto in questo sogno, ed ha sottolineato gli sforzi e gli ulteriori impegni della Regione Basilicata e dei Comuni di Sant'Arcangelo e Scanzano Jonico che stanno sostenendo e implementato questo progetto ambizioso.

''La nostra Citta' – ha detto Betty Williams - ha prodotto una cooperazione molto rara tra il mondo della politica e la societa' civile. La Citta' della Pace e' oggi un esempio unico di un nuovo modello di integrazione. Tante persone possono davvero capire che accoglienza non e' un concetto astratto dove si perde qualcosa, ma una attivita' concreta dove tutti vincono, dove tutti acquisiscono qualcosa in piu'''. (segue)

(Nfr/Col/Adnkronos)