Borgna: Panecaldo (Pd), pensando alla 'Notte bianca' penseremo a lui
Borgna: Panecaldo (Pd), pensando alla 'Notte bianca' penseremo a lui

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - "A parte gli indubbi e unanimemente riconosciuti meriti di politico, saggista e critico musicale, accademico, vorrei sottolineare in questo triste giorno della sua scomparsa innanzitutto l’uomo e la persona. Il mio ricordo personale di Gianni quello di un individuo profondamente legato a quella che per lui era una vera e propria missione, e che non esitava, pur di raccogliere i fondi indispensabili alle decine e decine di manifestazioni culturali per la citt che sbocciavano dal suo vaso di pandora, di spendersi a fondo prima in Giunta, e quando ci non bastava, di scendere tra gli scranni dei consiglieri capitolini per perorare la sua causa, e convincerli uno ad uno della necessit di finanziare quelle attivit". Lo dichiara, in una nota, Fabrizio Panecaldo, coordinatore della maggioranza capitolina Pd.

"E questa determinazione - prosegue Panecaldo - che tutti conoscevamo era e rimaneva quella dell’uomo mite e gentile, che era il suo tratto naturale e spontaneo. Divenne famosa l’affermazione umoristica e paradossale dell’allora sindaco Veltroni, per il quale Borgna stesso andava posto di diritto tra i beni monumentali e archeologici della citt da tutelare. Ci sono molti che sono passati in aula Giulio Cesare, chi per poco e chi a lungo, eppure il loro passaggio rappresenta comunque quello di una meteora. Gianni, al contrario, oltre a essere stato artefice della politica culturale, non solo della Capitale, per un periodo eccezionale, ha anche segnato il suo passaggio in modo indelebile nella storia e nella vita dei romani, che ogni volta che penseranno alla 'Notte Bianca', si ricordearanno anche a lui".

(Adf/Opr/Adnkronos)