Crisi: Pantano (Confcommercio) su suicidio commerciante, punire vera illegalita'
Crisi: Pantano (Confcommercio) su suicidio commerciante, punire vera illegalita'

Napoli, 20 feb. - (Adnkronos) - "Il suicidio di Eduardo De Falco, commerciante di Casalnuovo, l'ennesimo atto di disperazione di un esercente e deve rappresentare una vergogna per tutta una collettivit che non riesce a venire incontro a chi ha difficolt". Lo ha detto Mauro Pantano, presidente della Confcommercio Libere Professioni di Napoli, che fa riferimento alla Confcommercio partenopea guidata da Pietro Russo, commentando il suicidio del commerciante di Casalnuovo in seguito alla ricezione di una multa di circa duemila euro.

"Dal Ministero del Lavoro, e in particolare dall'Ispettorato, ci aspettiamo una maggiore collaborazione per una situazione drammatica che attanaglia le imprese del territorio in questo momento di crisi - ha proseguito - E' troppo semplice multare i piccoli imprenditori, che cercano in ogni modo di sopravvivere per portare avanti una vita dignitosa, quando invece si lascia proliferare la vera illegalit e non si contrasta la contraffazione: dai marciapiedi zeppi di venditori ambulanti, irregolari sia a fini fiscali che previdenziali, al continuo proliferarsi di negozi e centri di ingrosso di propriet cinese che - ha concluso Pantano - notoriamente non emettono alcun documento fiscale e non regolarizzano i lavoratori".

(Red/Col/Adnkronos)