Malattie rare: storia di Finley, bimbo che puo' mangiare solo caramelle
Malattie rare: storia di Finley, bimbo che puo' mangiare solo caramelle
Condizione dovuta alla gastroenterite eosinofila

Roma, 20 feb. (Adnkronos Salute) - Una malattia rara, un bimbo britannico di tre anni e un unico alimento: caramelle alla menta. Le sue preferite - le Fox's glacier - lo accompagnano in un momento della sua vita segnato dall'isolamento. E' la storia di Finley Ranson di Battlesbridge, nell'Essex, a cui stato diagnosticato un raro disturbo, la gastroenterite eosinofila, che non gli permette di mangiare cibo 'normale'. Il corpo del piccolo, infatti, combatte tutto ci che arriva nel suo apparato digerente come se fosse un virus. La vita di Finley, riferisce la stampa britannica, oscilla tra ricoveri, controlli, flebo e sondino che costretto a usare per alimentarsi. Mentre la medicina si interroga su questa patologia rara, lui si consola con l'unico alimento che pu ingerire senza problemi: caramelle alla menta.

Per sostenerne la crescita e il quotidiano consumo energetico, il bambino costretto a sottoporsi ad alimentazione controllata con il sondino per 6 volte al giorno. L'unica 'evasione' rappresentata proprio dal consumo di 10 caramelle Fox's glacier al giorno, per un totale di circa 3.650 l'anno. Se Finley cercasse di mangiare normalmente, infatti, soffrirebbe di fortissimi dolori intestinali, nausea, vomito e diarrea. Non solo. In alcuni casi si possono verificare altri sintomi come anemia sideropenica, malassorbimento ed enteropatia da deficit proteico. Non c' ancora una vera e propria terapia, se non l'astinenza dai cibi proibiti e l'uso di corticosteroidi nei momenti di crisi. Con il controllo dell'alimentazione, la prognosi di solito favorevole. Basta non 'sgarrare'. (segue)

(Stg2/Opr/Adnkronos)