Medicina: tecnologia innovativa a Careggi per cellule tumorali circolanti
Medicina: tecnologia innovativa a Careggi per cellule tumorali circolanti
Macchinari d'avanguardia aiutano ad individuare terapie personalizzate

Firenze, 20 feb. - (Adnkronos) - Macchinari d'avanguardia, acquistati grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze per il Gruppo di Ricerca nato dalla stretta collaborazione tra la S.C. di Oncologia Medica 1 (Dipartimento di Oncologia) - AOU Careggi e la Biochimica Clinica (Dipartimento di Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche dell’Universit di Firenze), consentiranno di studiare le cellule tumorali circolanti (Ctc) nel sangue periferico. Sar cos possibile individuare singole cellule tumorali dalle quali poter meglio definire terapie farmacologiche personalizzate. Lo hanno annunciato stamani i partecipanti ad una conferenza stampa nella sede dell’Ente Cassa. Queste attrezzature e tale metodologia innovativa collocano la S.C. di Oncologia Medica 1 ai massimi livelli nazionali nel campo della ricerca oncologica.

Gli aspetti tecnico-scientifici del progetto saranno al centro del Convegno ‘Aspetti innovativi in oncologia. Le cellule tumorali circolanti’ che si terr domani, venerd 21 febbraio, alle ore 9.00 all’Auditorium di via Folco Portinari promosso dall’Ente Cassa e dall’Ordine provinciale dei medici-chirurghi e degli odontoiatri di Firenze.

Interveranno il presidente dell’Ente Cassa Giampiero Maracchi, il presidente dell’Ordine dei medici Antonio Panti, l’assessore regionale alla sanit Luigi Marroni, il rettore dell’ateneo Alberto Tesi, il direttore Aouc Monica Calamai, il direttore operativo Itt Gianni Amunni, il direttore della Scuola di Scienze della Salute Umana Gianni Forti. Le relazioni scientifiche saranno coordinate dal dottor Giancarlo Berni e dal professore Pierluigi Rossi Ferrini. (segue)

(Red/Col/Adnkronos)