** Notiziario servizi pubblici ** (33)
** Notiziario servizi pubblici ** (33)

(Adnkronos/Ign) -

Servizi: Federutility, raddoppiano donne nei cda delle utility

In meno di un biennio la presenza delle donne nei consigli di amministrazione delle utilities quasi raddoppiata. Erano 57 nel 2011 e sono 93 a fine 2013, laddove i cda rinnovati nel corso del 2013 sono passati da 242 membri complessivi a 215. E' questo un primo effetto della legge 120 del 2011 che ha stabilito obblighi di 'equilibrio di genere' per le societ quotate in Borsa e per le societ a controllo pubblico. Il dato emerge dall'indagine di Federutility, la Federazione delle aziende di servizi pubblici dei settori energetico ed idrico, che da alcuni anni rileva la presenza qualitativa e quantitativa delle donne nelle aziende associate.

I settori industriali di acqua ed energia rivelano un aumento significativo delle donne, non solo nei cda, per effetto di legge, ma nell'organizzazione interna alle aziende dove crescono soprattutto le responsabili di strutture tecniche (+15%), commerciali e marketing (+22%) e di comunicazione e relazioni esterne (+20%). Un elemento spicca su tutti: a capo dei laboratori degli acquedotti nelle pi importanti citt italiane ci sono donne.

"Dai risultati si evince -afferma Anna Ferrero, coordinatrice della ricerca e del gruppo di lavoro- che la presenza femminile nei cda delle utilities cresciuta in modo significativo e positivo, testimoniando con i numeri non solo l'efficacia della legge, ma anche il positivo e crescente contributo manageriale che le donne esprimono nelle nostre aziende". (segue)

(Ign/Zn/Adnkronos)