Ricerca: nasce Xellbiogene, joint venture biotech tra Bambino Gesu' e Gemelli
Ricerca: nasce Xellbiogene, joint venture biotech tra Bambino Gesu' e Gemelli
Profiti e Bellantone, unire gli sforzi per passare dalla speranza alla cura

Roma, 20 feb. (Adnkronos Salute) - Alleanza per la ricerca e la sperimentazione di cure biotech tra due 'colossi' della sanit romana. L'Ospedale pediatrico Bambino Ges e il Policlinico universitario Agostino Gemelli fanno oggi il loro ingresso ufficiale nel mondo delle biotecnologie presentando la joint venture Xellbiogene, che punta allo sviluppo e realizzazione di prodotti medicinali per le terapie avanzate. Negli ultimi decenni istituzioni, ricercatori, medici e aziende biotech hanno moltiplicato i loro sforzi nel tentativo di sviluppare e produrre terapie innovative adeguate e sicure per malattie non ancora curabili e ad alto impatto sociale. Una strada che il Bambino Ges e la Cattolica hanno deciso di percorrere insieme, attraverso un accordo di collaborazione da cui nata, lo scorso 14 novembre, la societ Xellbiogene.

"Il nostro obiettivo - spiega Giuseppe Profiti, presidente del Bambino Ges e presidente di Xellbiogene, presentando l'iniziativa oggi a Roma - quello di potenziare la ricerca e la sperimentazione per fare in modo che il maggior numero di pazienti passi dalla speranza alla cura". "L'impegno per la ricerca nel Dna dei medici del nostro Policlinico universitario che, con i ricercatori della Facolt di Medicina e chirurgia, cooperano quotidianamente per dare ai malati le cure pi innovative - aggiunge Rocco Bellantone, preside della Facolt di Medicina e chirurgia dell'Universit Cattolica e vicepresidente di Xellbiogene - Unendo le nostre forze con quelle dell'Ospedale Bambino Ges moltiplicheremo gli sforzi per cercare e per trovare la cura migliore per ciascuna persona". (segue)

(Mal/Opr/Adnkronos)