Rifiuti: Regione Lazio su Viterbo, piano vigente non impone alcuna autorizzazione
Rifiuti: Regione Lazio su Viterbo, piano vigente non impone alcuna autorizzazione

Roma, 20 feb. - (Adnkronos) - “La Regione Lazio ribadisce quanto comunicato nei giorni scorsi a seguito della chiusura della discarica di Bracciano in localit Cupinoro, a causa dell’esaurimento delle volumetrie disponibili. Il Piano di Gestione dei Rifiuti del Lazio vigente, - si legge in una nota della Regione Lazio - approvato dalla precedente Giunta, stabilisce la possibilit, nei casi di carenza impiantistica, e al fine di rispettare quanto previsto dal dlgs 36/2003 e dalle normative europee, di utilizzare provvisoriamente impianti presenti in altri ambiti territoriali ottimali (Ato), fermo restando il principio di prossimit".

"Lo stesso Piano di Gestione dei Rifiuti non impone in questi casi l’emanazione di alcun atto amministrativo. La Regione Lazio ricorda, inoltre, il carattere temporaneo di tale soluzione, - prosegue la nota - dettata esclusivamente dalla grave emergenza creatasi a seguito della chiusura della discarica di Cupinoro. Stiamo attivando tutte le procedure necessarie ad ottenere dagli organi competenti le valutazioni per il rinnovo dell’autorizzazione integrata ambientale (Aia) della discarica in questione”.

(Red/Ct/Adnkronos)