Sanita': Santori, aperta inchiesta su pronto soccorso S.Camillo Roma
Sanita': Santori, aperta inchiesta su pronto soccorso S.Camillo Roma
Nell'esposto denunciate tutte le violazioni e omissioni commesse

Roma, 20 feb. (Adnkronos Salute) - "Non posso che esprimere soddisfazione per l’apertura dell’inchiesta della Magistratura di Roma in conseguenza dell’esposto che avevo avuto modo di presentare sulle condizioni vergognose in cui si trova il pronto soccorso del San Camillo denunciando anche le gravissime situazioni di tutti i pronto soccorso laziali". Ad affermarlo in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e componente della commissione Salute, che il 18 febbraio scorso, assistito dall’avvocato Luisa Cicchetti di Assotutela, aveva presentato ulteriori integrazioni in merito al procedimento penale n. 691/14 K aperto dalla Procura della Repubblica di Roma.

"E' una vittoria, soprattutto perch in quei giorni la Regione Lazio invece di intervenire concretamente - aggiunge - era arrivata a denunciare chi denunciava. Nell’esposto, anche grazie alle continue proteste e segnalazioni del sindacato degli infermieri Nursind San Camillo, ho denunciato tutte le violazioni e omissioni commesse - precisa Santori - con l’evidente stato di alcuni pazienti che venivano curati a terra sui materassi, con il personale costretto a ritmi impossibili e i pazienti in attesa di ricovero in condizioni davvero precarie. Ma non solo - conclude - nel documento di denuncia si mette in dubbio anche la trasparenza dell’operato della Regione: esistono 467mila euro per l’ampliamento del pronto soccorso del San Camillo che ad oggi non risultano essere stati utilizzati".

(Com-Frm/Ct/Adnkronos)