Sicilia: Presidente Ars, parole vescovi non passino inosservate in Parlamento
Sicilia: Presidente Ars, parole vescovi non passino inosservate in Parlamento
'Nei prossimi giorni incontrero' il cardinale Romeo per aprire dialogo'

Palermo, 20 feb. - (Adnkronos) - "Ringrazio la Conferenza episcopale siciliane per le parole accorate dette nei confronti del Parlamento, ma che non possono passare inosservate dai deputati di questa aula". Lo ha detto il Presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone (Udc), aprendo i lavori d'aula per proseguire l'approvazione degli articoli della riforma delle province. Ieri i vescovi siciliani nel documento finale della sessione invernale hanno scritto: "Ridurre i costi della politica assume, oggi, una valenza etica prima che finanziaria, specie in un frangente in cui vengono compiute scelte di natura fiscale che incidono in modo pesantemente crescente sui bilanci di tante famiglie e di tante imprese - si legge - Incoraggiamo in questo senso l’Assemblea Regionale a proseguire coraggiosamente i passi compiuti di recente, cos come vogliamo apprezzare anche le iniziative fatte in tale direzione da alcuni gruppi parlamentari". E ancora: "Esiste un bisogno condiviso di moralit nella vita pubblica che chiama in causa il recupero di stili di vita, anche personali, improntati a sobriet e misura, elementi necessari per restituire credibilit alle diverse Istituzioni che si rappresentano e senza i quali il servizio al bene comune si riduce a retorici appelli che sottendono, in realt, ben altri interessi". #

E oggi il Presidente Ars, ad apertura di seduta, ha spiegato: "E' chiaro che questo apprezzamento fa onore a tutto il Parlamento. Oggi ho sentito il cardinale Paolo Romeo che incontrero' nei prossimi giorni per aprire un dialogo con i vescovi".

(Ter/Ct/Adnkronos)