Stragi: Pg Cassazione, annullare le tre assoluzioni per Piazza della Loggia
Stragi: Pg Cassazione, annullare le tre assoluzioni per Piazza della Loggia
Vito D'Ambrosio, Maggi ideatore e mandante della strage

Roma, 20 feb. - (Adnkronos) - Devono essere annullate le assoluzioni accordate nel processo per la strage di piazza della Loggia avvenuta il 28 maggio 1974 a Brescia che provoc 8 morti e piu' di 100 feriti. Lo ha chiesto il sostituto procuratore generale della Cassazione Vito D'Ambrosio chiedendo, ai giudici della V Sezione penale, di annullare con rinvio ad altro giudice competente la sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Brescia del 14 aprile 2012 che aveva assolto gli imputati legati all'estrema destra Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi e Maurizio Tramonte.

In particolare, il Pg della Cassazione ha chiesto di accogliere il ricorso della Procura di Brescia che si opposta a queste tre assoluzioni. D'Ambrosio ha inoltre chiesto di annullare con rinvio ma solo ai fini risarcitori l'assoluzione accordata a Francesco Delfino, ex generale dei carabinieri che secondo l'accusa non avrebbe fatto nulla per evitare la strage. Nella sua requisitoria, Vito D'Ambrosio ha puntato il dito contro Carlo Maria Maggi, leader di Ordine nuovo, sostenendo che stato lui "l'ideatore e il mandante della strage di 40 anni fa". (segue)

(Red/Col/Adnkronos)