Ucraina: a Napoli la madre di una delle vittime, comunita' riunita a Parco Mascagna
Ucraina: a Napoli la madre di una delle vittime, comunita' riunita a Parco Mascagna
sgomento tra gli ucraini riuniti come ogni giovedi' all'Arenella, Coppeto porta solidarieta' istituzioni

Napoli, 20 feb. - (Adnkronos) - Si sono riuniti come ogni gioved pomeriggio tra le panchine e gli alberi del Parco Mascagna, quartiere Arenella, quello con la pi alta concentrazione di lavoratori e residenti ucraini di tutta la citt di Napoli. A loro oggi si unito anche il presidente della Quinta Municipalit di Napoli (Vomero-Arenella), Mario Coppeto, accompagnato da assessori e consiglieri municipali, che ha voluto portare la solidariet dell'istituzione che rappresenta e della comunit locale. Un saluto avvenuto sotto una pioggia battente e segnato dal dolore della notizia della morte del figlio di una delle donne che, fino a pochi minuti prima, era in compagnia dei suoi connazionali proprio l dove si riuniscono ogni gioved.

Il ragazzo di 20 anni ha perso la vita questa mattina a Kiev, la madre ancora sotto shock ed stata accompagnata a casa dagli amici. Andriy Monakh gestisce il banchetto carico di quotidiani e riviste in lingua ucraina, portando cos le notizie pi aggiornate dall'Ucraina. E' lui a raccontare a Coppeto quanto accaduto, e a descrivere la "grande preoccupazione di tutti noi per un conflitto del quale non vediamo la fine".

"Ho i miei genitori in Ucraina - racconta - e a loro, come a tutti i nostri parenti, ogni settimana inviamo soldi, medicine, anche vestiti. Vengono ucraini da tutte le zone di Napoli, siamo una comunit molto unita, e ce lo stiamo dimostrando l'un l'altro soprattutto adesso". Per Coppeto la presenza delle istituzioni al Parco Mascagna "un gesto di solidariet e vicinanza di un territorio sul quale insiste la pi alta concentrazione di cittadini ucraini, soprattutto donne e badanti, ma non solo. Al di l delle ragioni che stanno innescando il conflitto, si sta consumando un dramma che sta facendo decine e decine di morti e feriti a cascata. Vogliamo far capire loro che siamo vicini a questa comunit e viviamo con loro la stessa preoccupazione".

(Zca/Ct/Adnkronos)