Scrittori: Harper Lee, iniziato processo contro museo per souvenir
Scrittori: Harper Lee, iniziato processo contro museo per souvenir
L'autrice di ''Il buio oltre la siepe'' non gradisce sfruttamento del suo nome

New York, 20 feb. - (Adnkronos) - E' iniziata ufficialmente la causa civile della scrittrice statunitense Harper Lee, 87 anni, contro il Monroe County Heritage Museum di Monroeville, in Alabama, la cittadina natale dell'autrice del romanzo ''Il buio oltre la siepe''. Nell'azione legale depositata davanti alla Corte federale dell'Alabama, gli avvocati di Harper Lee sostengono che il museo sfrutta il nome della scrittrice a scopo di lucro per vendere souvenir e gadget. Lee non ha gradito che il suo nome e il suo libro vengano associati ad oggetti come secchielli per il ghiaccio in argento o strofinacci da cucina.

Dai documenti depositati risulta che gli avvocati della scrittrice hanno cercato nel giugno scorso, quando l'azione fu minacciata, un accordo extragiudiziale, ma non c'e' stato niente da fare. Lee, vincitrice del Premio Pulitzer e da tempo malata, ha chiesto anche una cospicua somma di denaro come risarcimento.

Il museo respinge come false e infondate le accuse e ricorda che su un incasso di 500.000 dollari nel 2012, 28.566 provengono dalla vendita dei souvenir. Nel 1962 ''Il buio oltre la siepe'' divenne l'omonimo film interpretato da Gregory Peck nei panni di Atticus Finch, protagonista di una battaglia contro i pregiudizi razziali.

(Red/Col/Adnkronos)