Sociologia: e' morto Lewis Yablonsky, pioniere studi su gang giovanili
Sociologia: e' morto Lewis Yablonsky, pioniere studi su gang giovanili
Aveva 89 anni, criminologo e psicoterapeuta che lavoro' in carceri minorili

Los Angeles, 20 feb. - (Adnkronos) - Il sociologo e psicoterapeuta statunitense Lewis Yablonsky, pioniere degli studi sulle gang giovanili e la criminalita' minorile in America, e' morto all'eta' di 89 anni nella sua casa di Santa Monica, in California. Professore di sociologia e criminologia alla California State University di Northridge, e ' stato il primo autore che si e' occupato in maniera scientifica del fenomeno della nascita delle bande di piccoli criminali sulle strade: le sue pionieristiche ricerche degli anni '50 sono confluite nel libro ''The violent gang'' del 1962.

Yablonsky ha insegnato anche alla Texas University, all'University of Massachusetts, all'University of California di Los Angeles e ha tenuto corsi al City College di New York, alla Columbia University e ad Harvard.

In qualita' di esperto di criminalita' e delinquenza, di trattamenti terapeutici per minorenni nelle carceri e negli ospedali psichiatrici e della prevenzione della criminalit, Yablonsky e' stato consulente legale e perito in quasi duecento casi giudiziari penali, di cui 160 sulle gang giovanili. Fin dai primi anni '50 ha diretto psicoterapie di gruppo e gruppi di psicodramma con criminali e tossicodipendenti in carcere. E' autore di una ventina di libri oltre a numerosi articoli, saggi e relazioni. In italiano l'editore Astrolabio ha pubblicato ''La comunita' terapeutica. Un metodo valido per la cura della tossicodipende'', ''Padri e figli. Il piu' arduo e stimolante di tutti i rapporti'' e ''Psicodramma. Principi e tecniche''. (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)