Agroalimentare: Associazione nazionale Citta' dell'olio compie 20 anni
Agroalimentare: Associazione nazionale Citta' dell'olio compie 20 anni

Roma, 20 feb. - (Adnkronos/Labitalia) - L'Associazione nazionale Citt dell'olio compie vent'anni e si prepara a celebrare l'evento con una festa lunga un anno intero. Una realt, quella rappresentata dall'Anco, che coinvolge 18 regioni italiane e, all'interno di esse, circa 350 citt dell'olio. "Dati che mettono bene in evidenza l'importanza del comparto olivicolo per l'agricoltura nazionale ma anche dell'Associazione stessa - afferma il presidente di Citt dell'olio, Enrico Lupi - che promuove e valorizza le attivit portate avanti negli anni, oltre che contribuire allo sviluppo di una coscienza collettiva sulla cultura olivicola e alla crescita sociale ed economica dei territori, dell'agricoltura, dell'ambiente, del paesaggio, dei prodotti della terra e della gastronomia".

"I venti anni dell'Associazione - aggiunge Lupi - saranno l'occasione per fare il punto sulle politiche regionali in materia di olivicoltura con le Regioni stesse in un'ottica di programmazione futura, ma anche per comunicare e perpetrare per un intero anno gli obbiettivi e le finalit di valorizzazione dei territori olivicoli della nostra Associazione, nonch offrire momenti di riflessione sulle sfide che ci aspettano. Una di queste l'Expo 2015, al quale ci avvicineremo con una edizione speciale di Girolio d'Italia 'allungata' su tutto l'anno, a partire da marzo e fino all'autunno".

"I temi su cui l'Associazione si concentrer in vista dell'esposizione universale del 2015 - conclude - sono la salvaguardia del paesaggio olivicolo e del territorio, i temi dell'alimentazione, della salute e della cucina rappresentati dalla 'Dieta mediterranea' e il riconoscimento legislativo alle Citt dell'Olio come motore di sviluppo economico, capace di realizzare progetti di marketing territoriale in cui pi realt omogenee possano condividere una strategia comune nella difesa della cultura, della storia, delle origini, del territorio, del paesaggio e dei prodotti olivicoli". (segue)

(Lab/Zn/Adnkronos)