Expo 2015: Turchia rinuncia a partecipazione, giallo su motivi
Expo 2015: Turchia rinuncia a partecipazione, giallo su motivi
per Hurriyet e' risposta a sostegno Italia a Dubai 2020

Ankara, 20 feb. - (Adnkronos/Aki) - La Turchia ha deciso di non partecipare all'Expo 2015 di Milano, nonostante nel 2012 abbia firmato un Procollo di partecipazione con l'Italia. Lo riporta il sito del quotidiano Hurriyet, spiegando che la decisione e' stata comunicata alle autorita' italiane la scorsa settimana, senza una motivazione ufficiale. Hurriyet cita fonti anonime secondo le quali la decisione e' stata presa per il mancato sostegno dell'Italia - pur inizialmente promesso - alla candidatura di Izmir per l'Expo 2020 e per l'appoggio a quella di Dubai. Altre fonti diplomatiche dello stesso giornale confermano che la Turchia "molto probabilmente non sara' presente all'Expo, ma la decisione non e' politica".

Sempre Hurriyet sostiene che la decisione sia stata presa direttamente dal premier Recep Tayyip Erdogan o dal suo ufficio, visto che il ministero degli Esteri di Ankara sembra non essere al corrente delle ragioni della mancata partecipazione. E si tratterebbe di una decisione improvvisa, visto che proprio la partecipazione della Turchia all'Expo 2015 e' stata tra le motivazioni principali della visita del presidente Abdullah Gul in Italia solo tre settimane fa.

Il quotidiano scrive che l'annuncio e' arrivato alle autorita' italiane dopo le dimissioni di Enrico Letta e per questo motivo la questione non e' ancora stata affrontata, ma ci si aspetta che il nuovo governo provi a risolverla. Un'altra motivazione della decisione turca, suggerisce Hurriyet, potrebbe essere il costo da sostenere per la partecipazione, ma lo stesso quotidiano la definisce poco probabile perche' si tratterebbe di "solo 15 milioni di dollari". Izmir era tra le citta' rivali di Milano per l'aggiudicazione dell'Expo 2015.

(Rzz/Zn/Adnkronos)