Husqvarna: caso in commissione attivita' produttive Lombardia
Husqvarna: caso in commissione attivita' produttive Lombardia
Oltre a cassa integrazione straordinaria, avviata mobilita' volontaria

Milano, 20 feb.-(Adnkronos) - "Emerge la necessit di un intervento regionale con l'obiettivo di salvaguardare, oltre i posti di lavoro, anche la produzione di qualit che ha sempre contraddistinto l'impianto varesino". quanto emerso oggi da un'audizione alla commissione Attivit produttive sulla situazione della fabbrica Husqvarna di Cassienetta di Biandronno, in provincia di Varese. La fabbrica, specializzata nella produzione di moto e motocicli, si trova con 120 dipendenti in cassa integrazione straordinaria fino al 30 apirle. Nel frattempo stata avviata una procedura di mobilit volontaria incentivata e il 6 marzo, a Varese, ci sar un incontro tra i sindacati per fornire indicazioni su eventuali acquirenti per il sito produttivo.

"Il prossimo 5 marzo -spiega il presidente della commissione Angelo Ciocca- consegner personalmente con gli altri colleghi della commissione ai vertici della multinazionale una lettera affinch sappiano che Regione Lombardia, grazie alla legge regionale approvata la scorsa settimana, pu mettere a disposizione delle aziende strumenti nuovi come gli accordi di competitivit o la possibilit di agire sulla leva fiscale per rispondere alle esigenze di mercato che l’attuale congiuntura sta facendo emergere. Nel caso di Biandronno, visto il valore dell’immobile del sito, valutato in circa 15 milioni di euro, credo -conclude Ciocca- che sia interesse anche dell’azienda mantenerne l’indirizzo produttivo".

(Red/Col/Adnkronos)