Lazio: Uil, lavoro nero esiste ancora e coinvolge nuove categorie sociali (3)
Lazio: Uil, lavoro nero esiste ancora e coinvolge nuove categorie sociali (3)

(Adnkronos) - A seguire, a pari merito, il terziario con il 43% di irregolarit, ovvero 2.490 su 5.854 ispezioni e l'industria, con 409 realt irregolari su 950 posizioni verificate. Subito dopo l'agricoltura con 81 situazioni di irregolarit su 199 verificate (41%). Oltre la met delle irregolarit accertate si riferisce al lavoro nero. Con Roma in testa alla classifica (6.855 lavoratori in nero accertati), seguita a distanza da Latina (1.287) e Frosinone (1.089).

"Il lavoro nero una piaga dura a morire -continua Bombardieri- soprattutto in un periodo di crisi in cui i cassaintegrati hanno superato nella nostra regione le 50 mila unit e la soglia della disoccupazione giovanile supera il 40%. Basti pensare che molti dei lavoratori in nero incontrati durante la nostra inchiesta sul campo, quasi tutti stranieri, ci hanno raccontato di aver perso il lavoro nell'arco degli ultimi due anni e alcuni di loro, residenti regolarmente in Italia da anni, hanno rimandato nel Paese d’origine le proprie famiglie".

(Lab/Col/Adnkronos)