Tpl: Anav Lazio, aziende al collasso, deliberato stato crisi
Tpl: Anav Lazio, aziende al collasso, deliberato stato crisi

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - Stato di crisi del trasporto pubblico locale del Lazio. A deliberarlo all'unanimit la sezione Anav del Lazio, che rappresenta le aziende private che operano sul territorio, e che da un anno non ricevono i pagamenti dai Comuni. La conseguenza diretta, si legge in una nota, la riduzione delle percorrenze dei bus e l'apertura delle procedure per la riduzione del personale. L'assemblea ha deciso di diffidare ufficialmente Comuni e Regioni per il pagamento delle spettanze pregresse; di impugnare, insieme ad Anav nazionale, la delibera regionale; di informare istituzioni e sindacati che in assenza di garanzie certe le aziende di trasporto pubblico locale del Lazio dovranno aprire formali stati di crisi.

“Non avremmo mai dovuto arrivare a questo punto – ha dichiarato Antonio Pompili, presidente di Anav Lazio – e in questi mesi abbiamo pi volte avvertito dello stato ormai al collasso delle nostre aziende. Non sono ancora stati erogati i pagamenti relativi al 2013 per i contratti di servizio che sono stati siglati con i Comuni e le nostre aziende hanno dovuto anticipare tutte le spese di esercizio necessarie, per il pagamento dei fornitori e delle spettanze del personale dipendente”.

“La situazione che si prospetta per il 2014 ancora pi drammatica – ha proseguito Pompili -. Il Piano di riprogrammazione dei servizi di trasporto pubblico locale della Regione prevede che lo stanziamento di risorse per il trasporto urbano nei piccoli Comuni venga ridotto del 30% rispetto ai servizi erogati attualmente. Questo determinerebbe un esubero di personale di circa 700 unit”.

(Red/Ct/Adnkronos)