Vino: Docg Nobile Montepulciano prima in Italia certificata 'zero emission'
Vino: Docg Nobile Montepulciano prima in Italia certificata 'zero emission'
Un sistema in grado di compensare l'anidride carbonica emanata

Siena, 20 feb. - (Adnkronos) - Una certificazione su ogni bottiglia per dimostrare l’impatto zero della produzione sul territorio d’origine. E’ il risultato che si raggiunger alla fine del percorso che ha preso il via con il progetto che ha come presupposto la riduzione delle emissioni dei gas-serra e la promozione delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica e si pone come obiettivo la riduzione o la compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalle tre fasi su cui si articola la produzione della Docg Vino Nobile di Montepulciano (agricola, aziendale e di trasporto).

L’iniziativa, presentata nel corso della giornata conclusiva della ventesima edizione dell’Anteprima, ha come garante scientifico la Universit “G. Marconi” di Roma mentre i partner attuali sono gi il Comune di Montepulciano, il Consorzio del Vino Nobile e la sezione italiana dell'Ises (International Solar Energy Society, la principale associazione tecnico-scientifica del nostro paese per la promozione dell'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili). A questi si aggiungeranno presto altre importanti Istituzioni, dalle quali stanno arrivando le adesioni, prime tra tutte la Regione Toscana, la Provincia di Siena e la Camera di Commercio di Siena.

''L’impegno del Consorzio e del Comune in questa direzione – spiega il presidente del Consorzio del Vino Nobile, Andrea Natalini – non nuovo e gi in passato abbiamo dato vita a iniziative di questo tipo senza contare le tante attivit che le singole cantine svolgono con investimenti mirati proprio al risparmio energetico e ambientale''. (segue)

(Red/Col/Adnkronos)