Banche: Abi, con sindacati posizioni antitetiche e inconciliabili
Banche: Abi, con sindacati posizioni antitetiche e inconciliabili
prossimo incontro fissato per il 14 aprile

Roma, 3 mar. (Adnkronos) - ''Posizioni antitetiche e inconciliabili". E' netta la valutazione dell'Abi dopo l’incontro di questa mattina, con cui si aperto il confronto con i sindacati per il rinnovo del Contratto nazionale, in "un quadro molto difficile per le imprese del settore, che registrano in molti casi perdite significative e solo nelle migliori situazioni una modesta redditivit".

"L’Abi ha illustrato la situazione e le prospettive dell’attivit e della redditivit in Italia, evidenziando che in questo scenario non vi sono margini per disponibilit economiche, ne’ a livello nazionale, ne’ nell’ambito della contrattazione di secondo livello. L’Associazione bancaria ha anche ribadito l’importanza del tema occupazione, che va comunque affrontato. Per l’Abi il contratto deve rinnovarsi, ispirandosi a innovazione, discontinuit e sostenibilit", continua la nota.

'' stato sottolineato che nell’ambito del rinnovo vanno affrontati i temi dell’area contrattuale, degli inquadramenti e della flessibilit nella gestione del rapporto di lavoro. E ci nel quadro di un nuovo modo di fare banca, dove accanto alle reti fisiche inarrestabile lo sviluppo della tecnologia e quindi della multicanalit. L’Abi su queste materie ha dovuto purtroppo registrare distanze enormi: al momento si tratta di posizioni antitetiche e inconciliabili.L’Associazione ha preso atto della indisponibilit dei Sindacati a proseguire le riunioni per il rinnovo contrattuale prima di aver messo a punto la piattaforma. Di qui il prossimo incontro fissato per il 14 aprile'', conclude la nota.

(Red/Col/Adnkronos)