Pa: Confsal Unsa, su blocco contratti tribunale Ravenna ci da' ragione
Pa: Confsal Unsa, su blocco contratti tribunale Ravenna ci da' ragione
Ritenuta fondata questione illegittimita' costituzionale

Roma, 3 mar. (Adnkronos/Labitalia) - "Il tribunale di Ravenna ha riconosciuto fondata la questione di illegittimit costituzionale del blocco degli stipendi dei lavoratori pubblici, sollevata dal sindacato Unsa nella persona del suo segretario generale, Massimo Battaglia, e dai lavoratori del ministero della Giustizia, tutelati in giudizio dall'avvocato Pasquale Lattari, responsabile dell'Ufficio legale dell'Unsa". Lo comunica la Confsal Unsa in una nota.

"Il giudice di Ravenna, nel rinviare la questione alla Corte Costituzionale, ha accolto -spiega- il nucleo centrale del ricorso, vale a dire l'incidenza del blocco contrattuale sul principio di adeguatezza e proporzionalit della retribuzione, previsti dall'articolo 36 della Carta, stante il perdurante crescere del costo della vita e dell'inflazione che di fatto hanno decurtato lo stipendio percepito dai lavoratori pubblici, e visto il blocco del turn over che in seguito ai pensionamenti ha provocato un aumento di carico di lavoro in capo agli operatori in servizio cui non ha avuto riscontro alcun adeguamento stipendiale".

"Quest'ennesima ordinanza di incostituzionalit - dichiara il segretario generale della Confsal Unsa, Massimo Battaglia - non pu passare sottotraccia, ma deve entrare urgentemente nell'agenda politica del governo e all'attenzione dei media. In gioco c' il destino di tre milioni di lavoratori dell'ormai ex ceto medio e delle loro famiglie, che non possono pi aspettare". (segue)

(Lab/Opr/Adnkronos)