Tabaccai: Assotabaccai Confesercenti, cercare dialogo con nuovo governo
Tabaccai: Assotabaccai Confesercenti, cercare dialogo con nuovo governo
non solo problema aggio su sigarette, oggi scarsa adesione a sciopero

Roma, 3 mar. (Adnkronos) - "E’ sbagliato e riduttivo ridurre i problemi della categoria dei tabaccai all’aggio sulle sigarette e la scarsa adesione allo sciopero proclamato a partire da oggi ne una dimostrazione". E' quanto scrive Assotabaccai-Confesercenti in una nota. "Chi gestisce una tabaccheria non solo deve fare i conti con costi di gestione e tasse sempre pi pesanti e guadagni sempre pi leggeri, ma anche con la paura ed i rischi che comportano le attivit di riscossione e di vendita per conto dello Stato" sottolinea l'associazione.

"C’ senza dubbio bisogno di interventi in favore di questa categoria, ma che tengano conto in toto dell’attivit che da essa viene svolta. Riguardo all’aggio, ad esempio, - sostiene Assotabaccai - non basta parlare di aumento per quello sui tabacchi lavorati, sarebbe pi giusto parlare di parificazione dell’aggio anche rispetto agli altri prodotti e servizi offerti nelle tabaccherie, in molti casi per conto terzi".

"La ricerca di un dialogo con Governo ed istituzioni non ha prodotto risultati, vero, - proseguono i tabaccai - ma non tempestivo ne’ sensato uno sciopero contro un esecutivo appena formatosi e prima ancora di aver valutato le possibilit di un confronto diverso, pi utile e costruttivo del passato. Per questo, siamo dell’idea che sarebbe pi opportuno cercare un dialogo nuovo con il nuovo Governo, un dialogo che prenda in considerazione tutte le reali emergenze dei tabaccai che ogni giorno lottano per non chiudere e che troppo spesso non tornano a casa e finiscono sulle cronache dei giornali".

(Red/Col/Adnkronos)