Ucraina: Coldiretti, schizza prezzo grano, crisi arriva su tavole (2)
Ucraina: Coldiretti, schizza prezzo grano, crisi arriva su tavole (2)

(Adnkronos)- "Le fluttuazioni dei prezzi delle materie prime agricole -afferma la Coldiretti- sono sempre pi condizionate dalle situazioni economiche e sociali internazionali sulle quali si innestano facilmente le speculazioni che si spostano con facilit dai mercati finanziari a quelli dei metalli preziosi come l’oro fino alle materie prime come grano, mais e soia".

"Garantire la stabilit dei prezzi in un mercato a domanda rigida come quello alimentare un obiettivo di interesse pubblico che -continua la confederazione degli imprenditori agricoli- va sostenuto con l’introduzione di interventi di mercato innovativi a livello comunitario, ma anche con investimenti a livello nazionale per sostenere le strutture impegnate a stabilizzare il mercato".

In Ucraina nel 2013, conclude la Coldiretti, sono stati raccolte 63 milioni di tonnellate di cereali, il 36,3% in pi rispetto all’anno precedente. In particolare, la terra ucraina ha prodotto 22,27 milioni di tonnellate di grano (+41,3%), 7,56 di orzo (+9%) e 30,9 di granoturco (+47,4%). Sono invece scese le quantit raccolte di miglio (102.000 tonnellate, -35,2%), avena (467.200 tonnellate, -25,8%), grano saraceno (179.000 tonnellate, -25%), riso (145.100 tonnellate, -9,2%) e segale (637.700 tonnellate, -5,8%). Inoltre, sono diminuite le barbabietole da zucchero (10,75 milioni di tonnellate, -41,7%) e sono aumentati i semi di girasole (11,04 milioni di tonnellate)".

(Red/Zn/Adnkronos)