Fisco: Sapelli, per Renzi non e' bene partire con Squinzi e Cgil contro
Fisco: Sapelli, per Renzi non e' bene partire con Squinzi e Cgil contro
l'economista, Irap tassa da abolire

Roma, 11 mar. (Adnkronos/Labitalia) - "Per il governo Renzi non certo un bene partire avendo contro la Confindustria, il cui presidente Squinzi scrive una lettera dura sul 'Corriere della Sera', e la Cgil, con Susanna Camusso che ha rilasciato dichiarazioni pesanti". Lo dice a Labitalia Giulio Sapelli, economista docente di Storia economica presso l'Universit degli studi di Milano, commentando la lettera di Giorgio Squinzi pubblicata dal 'Corriere della Sera'.

"Squinzi ha ragione: l'Irap -dice Sapelli- una tassa che, pur messa all'epoca da una persona che stimo molto, Vincenzo Visco, perch bisognava trovare risorse per un fondo per le spese sanitarie, va abolita. E' stata disastrosa e non si pu tenere una tassa che colpisce l'occupazione, proprio la cosa di cui abbiamo pi bisogno".

"Detto questo per -osserva Sapelli- Renzi avrebbe dovuto prendersi mezza gionata in pi di tempo e convocare le parti sociali. Tutte. Confindustria e sindacati, perch ragionando a un tavolo si sarebbe trovata la quadra sul taglio del cuneo fiscale sul lavoro". (segue)

(Lab/Opr/Adnkronos)