Lavoro: Fisascat, tra occupati terziario 60% e' donna
Lavoro: Fisascat, tra occupati terziario 60% e' donna

Roma, 11 mar. - (Adnkronos/Labitalia) - Rivalutare la parit di genere nel contesto politico e nel mondo del lavoro. Lo chiede la Fisascat Cisl. "Le donne rappresentano un patrimonio da valorizzare sia a livello istituzionale che nel mondo del lavoro attraverso la contrattazione", dice il segretario generale della Fisascat, Pierangelo Raineri, che ha aperto i lavori del comitato esecutivo in corso a Roma evidenziando l'incidenza dell’occupazione femminile nei diversi comparti del terziario privato "in media al 60% nei settori del commercio, nel turismo e nei servizi con punte superiori al 90% negli studi professionali, nel lavoro domestico e in alcuni comparti dei servizi".

Nel rimarcare l’impegno della categoria per la definizione di politiche di conciliazione famiglia/lavoro, Raineri illustra la posizione della federazione sui vari temi di attualit. "Il sindacale una forma di associazionismo nella quale i lavoratori si riconoscono in pieno", stigmatizza Raineri sottolineando che in Italia "oltre il 35% della forza lavoro aderisce al sindacato, dato confermato anche da una recente ricerca dell'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico nella quale la percentuale di adesione alla rappresentanza sindacale superiore del 10% rispetto agli altri paesi dell'area Ocse". (segue)

(Lab/Zn/Adnkronos)