Unicredit: Ugl Credito, piano inaccettabile, basta colpire lavoratori
Unicredit: Ugl Credito, piano inaccettabile, basta colpire lavoratori

Roma, 11 mar. - (Adnkronos) - ''Prevedere una riduzione dell'organico di circa 8.500 unit, di cui oltre 5.700 in Italia inaccettabile e sproporzionato rispetto al numero totale di occupati tra Italia ed estero''. Ad affermarlo in una nota e' la segreteria nazionale dell’Ugl Credito, commentando quanto previsto dal piano industriale 2013-2018 presentato oggi da Unicredit. ''Non possiamo pi accettare -si legge- che a pagare siano sempre i lavoratori, invece di ragionare seguendo la logica dei tagli, bisognerebbe mettere in atto strategie volte principalmente ad implementare i ricavi''.

Ora, aggiunge, ''attendiamo l’apertura del confronto per verificare e analizzare dettagliatamente le misure previste dal piano, anche perch prima di colpire ancora una volta i lavoratori bisognerebbe combattere duramente gli sprechi, a partire dagli stipendi troppo alti dei manager e dalle inutili consulenze esterne''.

Nel contempo, l'Ugl Credito ribadisce ''che non accetter forzature di sorta da parte della banca, ed ogni uscita di personale dovr essere volontaria e incentivata''.

(Red/Zn/Adnkronos)