Aborto: Cav di Milano a Maroni e Cantu', no a nuovi criteri fondo Nasko (2)
Aborto: Cav di Milano a Maroni e Cantu', no a nuovi criteri fondo Nasko (2)
Direttore centro a governatore e assessore, mettetevi una mano sulla coscienza

(Adnkronos Salute) - Questi nuovi criteri, avverte, "portano ad una discriminazione chiaramente iniqua, che va contro l'articolo 5 della legge 194", in cui si precisa che consultori e strutture socio-sanitarie hanno il compito di valutare la situazione con la donna e, soprattutto quando la richiesta di Ivg legata a "condizioni economiche, o sociali, o familiari", di aiutarla "a rimuovere le cause che la porterebbero all'interruzione della gravidanza", promuovendo interventi di sostegno.

Con i nuovi criteri, spiega Bonzi, "il risultato sar uno solo: una forte riduzione di donne che chiedono aiuto, o peggio ancora l'impossibilit di aiutare donne che vorrebbero tenere il loro bambino ma saranno costrette ad abortire per motivi economici. Siamo vicini alla follia. I nuovi parametri che verranno approvati a giorni, di fatto, ridurranno il numero di donne da aiutare. Chiediamo il ripristino delle condizioni precedenti, che nel 2013 hanno permesso a 1.359 donne di portare avanti la gravidanza. Presidente Maroni, assessore Cant - conclude - mettetevi una mano sulla coscienza. Lasciate tutto cos come oggi. Istituzioni e volontariato insieme riusciranno a fare fronte comune. E' una richiesta semplice, possibile. Andate oltre ai numeri freddi dell'amministrazione e puntate sul buon senso, sulla vita".

(Lus/Opr/Adnkronos)