Camorra: misura cautelare per Carmine Schiavone, figlio di 'Sandokan'
Camorra: misura cautelare per Carmine Schiavone, figlio di 'Sandokan'

Napoli, 25 mar. - (Adnkronos) - Il gip del Tribunale di Napoli ha emesso, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia napoletana, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per Carmine Schiavone, 31 anni, figlio di Francesco detto Sandokan, per Pasquale Mauriello, 47 anni, e Carmine Iaunese, 46 anni. I primi due sono indagati per estorsione, il terzo per ricettazione, delitti tutti aggravati dal metodo mafioso e dal fine di agevolare l'organizzazione di stampo mafioso.

In particolare, nel contesto delle indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta nei confronti del gruppo Schiavone, che avevano gi consentito l'arresto di alcuni affiliati per analoghi episodi, emersa l'attuazione, su mandato di Carmine Schiavone, di un'attivit estorsiva nei confronti dei titolari di una farmacia di San Cipriano d'Aversa (Caserta), tra ottobre e novembre 2012. Le indagini hanno trovato riscontro nelle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, Carmine Schiavone avrebbe assunto il ruolo di mandante delle estorsioni, formulate materialmente da Pasquale Mauriello e dagli altri affiliati, divenuti poi collaboratori di giustizia. Alla vittima era stato intimato il pagamento di 5mila euro, poi ridotti a 2500. Secondo la ricostruzione avvalorata dal gip, il denaro, una volta ritirato, veniva consegnato a Iaunese, che all'epoca dei fatti ricopriva il ruolo di cassiere.

(Zca/Col/Adnkronos)