Crisi: Becciu, non finisce litania di aziende che chiudono e gente disperata
Crisi: Becciu, non finisce litania di aziende che chiudono e gente disperata
il sostituto Segreteria di Stato ordina Antonello Mura vescovo di Lanusei

Citt del Vaticano, 25 mar. (Adnkronos) - "Sembra non finire mai la grave litania di aziende o stabilimenti che chiudono i loro battenti lasciando nella disperazione centinaia di dipendenti e rispettive famiglie". Lo evidenzia mons. Angelo Becciu, sostituto della Segreteria di Stato vaticana, nell'ordinare il nuovo vescovo di Lanusei, monsignor Antonello Mura ordinato da papa Francesco lo scorso 31 gennaio. A questo proposito, Becciu, come riferisce l'Osservatore Romano, ricorda la lettera pastorale dei vescovi sardi che, dice, " stata un appassionato appello di dolore e un segno della vicinanza alla vostra gente, ma soprattutto un richiamo alla speranza. Ve ne siamo grati".

Nella sua omelia, l’arcivescovo Becciu ha voluto ricordare l’identikit del vescovo, cos come delineata dal Pontefice, "il quale, - ricorda il quotidiano d'Oltretevere, incontrando i partecipanti alla plenaria della Congregazione per i vescovi, ne ha fatto una descrizione precisa: 'Abbiamo bisogno — ha detto il presule citando le sue parole — di uno che ci sorvegli dall’alto; abbiamo bisogno di uno che ci guardi con l’ampiezza del cuore di Dio; non ci serve un manager, un amministratore delegato di un’azienda, e nemmeno uno che stia al livello delle nostre pochezze o piccole pretese. Ci serve uno che sappia alzarsi all’altezza dello sguardo di Dio su di noi per guidarci verso di lui. Solo nello sguardo di Dio c’ il futuro per noi. Abbiamo bisogno di chi, conoscendo l’ampiezza del campo di Dio pi del proprio stretto giardino, ci garantisca che ci a cui aspirano i nostri cuori non una promessa vana'". (segue)

(Red/Ct/Adnkronos)