Farmaci: Roche, fiduciosa che nostre ragioni saranno riconosciute
Farmaci: Roche, fiduciosa che nostre ragioni saranno riconosciute
Nessun rapporto concorrenziale con Novartis ne' tantomeno 'cartelli'

Roma, 25 mar. (Adnkronos Salute) - "Nel ribadire che ricorrer al Tar del Lazio nei confronti del provvedimento dell'Agcm, a tutela della propria immagine e dei propri diritti, Roche conferma di essere fiduciosa che le proprie ragioni saranno pienamente riconosciute dalle autorit competenti". Lo riporta una nota dell'azienda farmaceutica svizzera che "conferma quanto finora ribadito nelle comunicazioni diramate ai media fin dalla pronuncia dell'Antitrust, circa la correttezza del proprio operato, allineato con quanto deciso dalle autorit regolatorie internazionali".

"Nel sottolineare quanto gi affermato in tali comunicazioni stampa e cio che Avastin (bevacizumab) non stato studiato n sviluppato in oftalmologia e presenta rischi maggiori rispetto a Lucentis (ranibizumab) in ambito oftalmologico - evidenzia l'azienda - Roche ricorda che l'utilizzo oftalmico di Avastin non mai stato autorizzato da alcuna agenzia regolatoria e pertanto non esiste alcun rapporto concorrenziale tra Roche e Novartis in questo settore e tantomeno pu esistere un 'cartello'. (segue)

(Com-Bdc/Ct/Adnkronos)