Italia-Usa: proteste per visita Obama, domani flash mob e giovedi' sit-in
Italia-Usa: proteste per visita Obama, domani flash mob e giovedi' sit-in
Diverse sigle unite nel presidio del 27 davanti all'ambasciata Usa

Roma, 25 mar. (Adnkronos) - Proteste a Roma in occasione della visita del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Sigle e movimenti, uniti nella battaglia contro i negoziati del Partenariato transatlantico sul commercio e gli investimenti (Ttip) che gli Usa stanno portando avanti con la Commissione Ue, si ritroveranno domani mattina in piazza Santi Apostoli per un flash mob, nella giornata in cui previsto l'arrivo dell'inquilino della Casa Bianca.

Ma il giorno della principale contestazione sar il 27 marzo, quando avr inizio il tour di Obama nella Capitale. Per le ore 16.00 stato organizzato un sit-in di fronte all'ambasciata Usa, in via Veneto. Numerose le associazioni che aderiscono alla protesta: Comitato No Muos–Roma; Coordinamento Regionale dei Comitati No Muos; rete No War-Roma; Confederazione Cobas; Rete della Conoscenza; Link Coordinamento Universitario; Unione degli Studenti; Prc; Attac-Roma; Rete dei Comunisti–Roma; Communia; Re:Common; Rete romana per la solidariet con il popolo palestinese; Un ponte per..; U.s. Citizens for Peace & Justice–Rome; Comitato di solidariet Leonard Peltier–Barcellona.

"Contestiamo Barack Obama per dire no alla militarizzazione del territorio e alle servit militari - sottolineano - Per dire no, insieme alla lotta no Muos, alla trasformazione della Sicilia in una portaerei statunitense". "Contestiamo Barack Obama, per la pluridecennale detenzione di prigionieri politici nelle carceri Usa, a partire da Leonard Peltier, nativo americano detenuto da 38 anni, e Mumia Abu-Jamal, attivista nero detenuto da 32 anni", continuano.

(Red/Ct/Adnkronos)