Medicina: scompenso cardiaco, nel Lazio colpite 20 mila persone l'anno (2)
Medicina: scompenso cardiaco, nel Lazio colpite 20 mila persone l'anno (2)

(Adnkronos Salute) - Nonostante la crescente incidenza degli ultimi anni dello scompenso cardiaco acuto, le modalit di trattamento sono rimaste invariate. "Di fatto - spiega Salvatore Di Somma, direttore dell’Uoc di Medicina d’urgenza e pronto soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Andrea di Roma - dagli anni ’70 non c’ stata evoluzione in termini farmacologici".

La ricerca tuttavia continua a lavorare per abbattere il trend negativo: "Oggi - continua Somma - stiamo sperimentando una nuova molecola, la serelaxina, che sembra dare risultati positivi nei pazienti sia nelle prime ore dall’arrivo in pronto soccorso, sia sulla mortalit a distanza di 6 mesi". A Roma, sia il Policlinico Umberto I sia l’Azienda ospedaliera Sant’Andrea stanno partecipando agli studi per verificare l’efficacia e il profilo di sicurezza di serelaxina in aggiunta alla terapia convenzionale.

Accanto alle terapie farmacologiche, un ruolo importante giocato dalla prevenzione: "Uno stile di vita che preveda l’attivit fisica e una dieta equilibrata per il controllo del peso cruciale - conclude Fedele - soprattutto in quei soggetti che vengono considerati a rischio".

(Stg2/Ct/Adnkronos)