Ricerca: lavori mentalmente impegnativi proteggono cervello dopo pensione
Ricerca: lavori mentalmente impegnativi proteggono cervello dopo pensione
Studio su oltre 4 mila statunitensi, declino piu' lento per chi ha affrontato piu' sfide

Milano, 25 mar. (Adnkronos Salute) - Un investimento per l'et della pensione: sono i lavori mentalmente impegnativi. Stressanti nell'immediato, ma protettivi pi in l nella vita, dopo l'addio all'impiego. Lo rileva uno studio condotto negli Usa su 4.182 persone e pubblicato sul 'Journal of Occupational Health Psychology'. La ricerca, "basata su dati che abbracciano 18 anni, suggerisce che alcuni tipi di lavoro hanno il potenziale per migliorare e proteggere le funzioni mentali delle persone in et avanzata", spiega Gwenith Fisher (Colorado State University e Institute for Social Research dell'University of Michigan).

Gli scienziati hanno analizzato informazioni raccolte sui partecipanti all'U-M Health and Retirement Study, che esamina un campione rappresentativo di pi di 20 mila anziani americani ogni due anni. Le persone sono state intervistate circa 8 volte tra il 1992 e il 2010, a cominciare da quando avevano fra 51 e 61 anni. Nel campione rappresentata un'ampia variet di impieghi e gli 'arruolati' hanno condotto lo stesso tipo di lavoro per pi di 25 anni in media, prima di ritirarsi. Fisher e i suoi colleghi hanno esaminato le esigenze mentali di ciascun impiego: dall'analisi di dati allo sviluppo di obiettivi e strategie, dalla necessit di assumere decisioni a quella di risolvere problemi, dalla valutazione di informazioni al pensiero creativo. (segue)

(Lus/Ct/Adnkronos)