Salute: Cnb, migliorarla e' responsabilita' individuale e collettiva
Salute: Cnb, migliorarla e' responsabilita' individuale e collettiva
Parere su correlazione tra diversi fattori di ordine biologico e socio-culturale

Roma, 25 mar. (Adnkronos Salute) - L’importanza di un’azione culturale ampia che "metta in moto tutta la societ attraverso vari livelli di intervento: educativo (familiare e scolastico), sociale (informativo e formativo) e statale" per migliorare gli stili di vita e la tutela della salute di tutti i cittadini. E' il parere presentato da Silvio Garattini direttore dell'Istituto Mario Negri di Milano, approvato dal Comitato nazionale per la bioetica (Cnb), pubblicato oggi sul sito del Governo.

Il documento pone in evidenza le correlazioni tra i diversi fattori di ordine biologico e socio-culturale (l’istruzione, le condizioni di lavoro, le situazioni abitative, la salubrit dell’ambiente) e i comportamenti individuali che incidono sulla salute. In particolare gli esperti del Cnb si sono soffermati sulla responsabilit - individuale e, al tempo stesso, collettiva - di ciascuno verso la propria salute. Infatti, il documento mette in luce la rilevanza e la connessione tra il diritto alla salute dei cittadini e il dovere "di solidariet sociale, in un tempo in cui, in particolare, le risorse economiche sono assai ridotte", sottolinea il comunicato del Cnb.

Le raccomandazioni finali esplicitano alcuni suggerimenti finalizzati a trovare una efficace sinergia tra la responsabilit degli individui per la propria salute e la responsabilit dello Stato nella tutela della salute, riconosciuta come diritto fondamentale di ogni persona.

(Com-Frm/Ct/Adnkronos)