Sanita': Regioni, accelerare superamento ospedali psichiatrici giudiziari (2)
Sanita': Regioni, accelerare superamento ospedali psichiatrici giudiziari (2)
Sono attualmente attivi sul territorio sei Opg

(Adnkronos) - In base ai dati delle Regioni, attualmente sono attivi sul territorio nazionale 6 Opg, situati rispettivamente in Lombardia (anche per Val d’Aosta e Piemonte), Emilia-Romagna (anche per le Province di Trento e Bolzano, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Marche), Toscana (anche per Sardegna, Liguria, Umbria), Campania (due strutture, anche per Lazio, Abruzzo, Molise), Sicilia (anche per Puglia, Basilicata, Calabria). Le Regioni erano tenute a presentare al ministero della salute un programma complessivo per la realizzazione delle Rems e per l’implementazione di percorsi riabilitativi e di alternativa agli Opg e alle stesse Rems, entro maggio 2013. Il programma stato presentato da tutte le Regioni.

Per alcune Regioni il programma stato approvato formalmente (le prime hanno ricevuto il decreto di approvazione a fine novembre 2013); per altre sono stati richiesti chiarimenti e l’approvazione giunta pi tardivamente. Per le Regioni Veneto e Friuli-Venezia Giulia in corso una riformulazione del progetto. Le Regioni sottolineano che, come previsto dalla legge, alcune Regioni di piccole dimensioni hanno definito accordi di programma con altre Regioni (Valle d’Aosta-Lombardia; Umbria-Toscana; Molise-Abruzzo).

Dal 2008, anno del passaggio di competenze della sanit penitenziaria dal Ministero della Giustizia al Ssn, le Regioni assieme ai competenti ministeri hanno intrapreso un percorso che ha consentito di implementare in modo sostanziale le dimissioni delle persone presenti in Opg. Si infatti passati da 286 dimissioni nel 2008 a 418 nel 2012 (il dato non comprende Sardegna, Province di Trento e Bolzano, Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia). Secondo i governatori, "la chiusura degli opg diverr definitiva solo quando tutte le Regioni e Province autonome abbiano pronta la struttura. I tempi vanno quindi calcolati avendo a riferimento l’ultima Regione e non la prima".

(Red/Ct/Adnkronos)