Torino: moglie picchiata e lui morto a coltellate, si sospetta suicidio
Torino: moglie picchiata e lui morto a coltellate, si sospetta suicidio
Primo riscontro medico legale su coltellate

Torino, 25 mar. (Adnkronos) - Potrebbe essere un suicidio e non un omicidio quello di Vasile Baran, romeno di 55 anni, trovato morto con ferite da coltello nell'appartamento della figlia a Tetti Francesi, frazione di Rivalta di Torino. Vicino a lui in un lago di sangue c'era la moglie con diversi traumi al volto, probabilmente per essere stata picchiata.

Subito si era pensato che fosse stata la donna ad accoltellarlo, forse per difendersi, ma secondo un primo riscontro medico legale, eseguito dal dottor Roberto Testi, le coltellate a petto, collo e polsi trovate sul corpo dell'uomo probabilmente sono state autoinflitte. Ora si propende per suicidio: l'ipotesi al vaglio dei carabinieri che l'uomo possa aver picchiato la moglie e poi, forse credendo di averla uccisa, si sia accoltellato a morte. La donna, 54 anni, ricoverata in prognosi riservata e in coma farmacologico all'ospedale San Luigi di Torino, ma non sarebbe in pericolo di vita. Era arrivata a casa della figlia dalla Romania circa un mese fa, sembra per fuggire dal marito, ma lui l'aveva rintracciata ed era arrivato a Rivalta domenica. E' stata proprio la figlia rientrando a casa a trovarli in un lago di sangue.

(Ssa/Ct/Adnkronos)